RIVISTA

TESTI DI Giuseppe Ardito

con Mariano Tomatis Antoniono

Il Priorato di Sion e Nostradamus a Torino?

Indagine sulla presenza del profeta francese sotto la Mole

I Dossiers Secrets commettono un errore nell'affermare che Ferrante di Gonzaga resse il Priorato di Sion fino al 1575, essendo egli morto nel 1557. Pierre Plantard corresse l'informazione affermando che nel 1556 a Torino si tenne una riunione del Priorato durante la quale Ferrante venne sospeso e fu eletto Nostradamus. La tradizione locale vuole che il profeta sia effettivamente stato in visita a Torino (Italia) in quell'anno, ospite dei Savoia, e una lapide dimostrerebbe il suo passaggio in cittā. Purtroppo la lapide č sparita nel corso del XX secolo in seguito alla demolizione della cascina in cui era collocata, e tutte le successive ricerche non forniscono elementi sufficienti a determinare se Nostradamus fece effettivamente visita a casa Savoia. Mancano del tutto, invece, le prove che si sia effettivamente svolta una riunione del Priorato in quell'anno.

N.15 (agosto 2007), pp.739-743.

 

Questa rivista si ispira alle parole di Louis Pauwels e Jacques Bergier: "È per difetto di fantasia che letterati e artisti cercano il fantastico fuori della realtā, delle nuvole. Non ne ricavano che un sottoprodotto. Il fantastico, come le altre materie preziose, deve essere estratto dalle viscere della terra, dal reale. E la fantasia autentica č ben altra cosa che una fuga verso l'irreale".

© 2018 Mariano Tomatis Antoniono