Forum di discussione del Gruppo di Studio e Documentazione

Oggi è 17 giugno 2019, 4:55 am




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 28 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 Melanie Calvet 
Autore Messaggio

Iscritto il: 30 marzo 2005, 12:29 pm
Messaggi: 729
Località: Bari
Messaggio Melanie Calvet
La giovane, conosciuta come "La Veggente di LASALETTE"(in Svizzera), divenne celebre per essere stata testimone, in compagnia di un compaesano , a numerose apparizioni della Madonna.
Il cognome lascia facilmente intuire, essere questa lontana parente di Emma Calve (vi ricordo, Calvet, essere il cognome da parte di padre, poi troncato della T come nome d'arte).
Dopo una forte crisi Mistica, Melanie si fece suora, affiliandosi alla setta dei Gio(v)anniti, di cui faceva parte anche il Nourdoff, che affermava essere il Delfino di Francia, sopravvissuto alla morte dei suoi genitori - Maria Antonietta e Luigi XVI - e fuggito dalla celebre prigione parigina del Tempio.
A quanto pare, buona conoscenza del Sauniere.
Anche Melanie rientrava, forse, tra i compagni di merende del Nostro caro Abbè?

(FONTE: http://www.antiqua.altervista.org/rel_fam_pr.html )

Insomma, il cerchio si chiude e, intorno a Sauniere, i nomi che girano, di bocca in bocca, sono sempre gli stessi.
Una semplice casualità o il frutto di una sapiente tradizione orale fatta esclusivamente di gossip?

LINK consigliato:
http://en.wikipedia.org/wiki/La_Salette

PS: Marco Cipriani non specifica la provenienza dell'info sul Nourdoff.Per cui rimando alla risposta (se e come vorrà darmene) che mi frwarderà alla mail che gli ho appena spedito.

_________________
Non sono niente.
Non sarò mai niente.
Non posso voler esser niente.
A parte questo ho in me tutti i sogni del mondo.


Ultima modifica di Xena su 29 ottobre 2006, 3:44 pm, modificato 1 volte in totale.

28 ottobre 2006, 3:27 pm
Profilo WWW

Iscritto il: 30 giugno 2004, 1:05 am
Messaggi: 1038
Località: roma
Messaggio 
halò Xenuzza

liegge aquì che chose aggè trué:


"26 dicembre 1967

Cara Charlot

Grazie per la pietra che avete con sentimento raccolto per me nella notte di Natale in cui ero di (...) cuore con voi e con (...). E perdonatemi di aver usato dei mezzi così tortuosi per farvi giungere la presente.

Davanti a voi il resoconto generale dell’abbé Berenger Sauniere, curato di Rennes le Chateau (Aude). Eccovi qualche ragguaglio supplementare sulla fortuna di questo modesto religioso diventato miliardario nel 1892. Ufficialmente questa ricchezza viene attribuita ad una estorsione fraudolenta sui fondi della Croce-Rossa col pretesto di “perpetuo aiuto ai negretti”. Ma si rilevano ugualmente le imputazioni di prossenetismo e traffico di messe.

Prossenetismo: Relazione del curato con Emma Calvé, la grande cantante lirica, parente di Melanie Calvet, la veggente di la Salette che predisse l’ascesa di Garibaldi al potere. Voi avete avuto l’occasione di scorgere il pianoforte di Emma nel salone d’attesa del dentista di Rodez che vi ha estratto un dente dopo l’incidente. E’ possibile un nesso fra il tocco che mancò a quel piano e il dente che vi fa difetto.

Traffico di messe: il vescovo di Carcassonne, poi il Vaticano, hanno sospeso l’abbè Sauniere con l’imputazione di traffico di messe. Tramite un periodico per bambini “La semaine de Lisette” avrebbe venduto messe per somme considerevoli..."


Una domanda... Secondo te, la Calvè stava a Millau il 7 maggio 1939?

un'altra domanda:
Cita:
affiliandosi alla setta dei Gio(v)anniti, di cui faceva parte anche il Nourdoff

info su questa roba dove si trovano?

---


28 ottobre 2006, 7:25 pm
Profilo

Iscritto il: 30 marzo 2005, 12:29 pm
Messaggi: 729
Località: Bari
Messaggio 
Mig,
leggo con stupore e, non ti nego, nonostante la ceretta appena fatta sei riuscito a farmi venire la pelle di (Lingua)d'oca.

Cita:
liegge aquì che chose aggè trué

Chiii, Ciirooooo, doooovee!
E qui l'urlo alla Sandra Milo ci sta tutto.Origine del documento, mano scrivente, circostanze... grazie per avermi regalato una nuova notte insonne... :)
Cita:
26 dicembre 1967

...nel 65, Emma era morta da ben 25 anni....
Cita:
Eccovi qualche ragguaglio supplementare sulla fortuna di questo modesto religioso diventato miliardario nel 1892.

Interessante, la ricchezza di Sauniere viene datata a 12 mesi (più o meno) dalla presunta frequentazione del 91 della Calve.
Cita:
Ufficialmente questa ricchezza viene attribuita ad una estorsione fraudolenta sui fondi della Croce-Rossa col pretesto di “perpetuo aiuto ai negretti”.

Dal 1913 Emma diventa testimonial e benefattrice per la Croix-Rouge.
Il suo impegno filantropico continuerà fino alla fondazione della casa di accoglienza per orfani a Cabrieres.
E' in contatto con numerosi Vescovi, i quali, attraverso la Croix Rouge, e l'intervento della DIVA, mettono su discreti gruzzoletti destinati ed ipotetiche opere di bene, nonchè al restauro di molte chiese.
Se dovesse interessarti, posso procurarti l'elenco completo dei tonacati in black list.
Cita:
Relazione del curato con Emma Calvé, la grande cantante lirica, parente di Melanie Calvet, la veggente di la Salette che predisse l’ascesa di Garibaldi al potere. Voi avete avuto l’occasione di scorgere il pianoforte di Emma nel salone d’attesa del dentista di Rodez che vi ha estratto un dente dopo l’incidente.

La soffiata è incomprensibile.Non so di che incidente parli... il pianoforte può anche essere semplicemente un Weber, per la cui campagna pubblicitaria prestò il volto addirittura per dieci anni consecutivi... ma è solo un'ipotesi...
Cita:
E’ possibile un nesso fra il tocco che mancò a quel piano e il dente che vi fa difetto.

Emma doveva essere forse in quello stesso luogo allo stesso tempo di Sauniere?Non vi si trovò di proposito per evitarlo?Cosa ci fà un pianoforte nel salone di un dentista?Cosa c'entra Emma???
Cita:
Tramite un periodico per bambini “La semaine de Lisette” avrebbe venduto messe per somme considerevoli..."

La semaine de Lisette non esiste, nè mai è esistito.Può essere un modo ironico-cifrato (come sopra per il dente) per definire... chi?Cosa?
Cita:
Una domanda... Secondo te, la Calvè stava a Millau il 7 maggio 1939

Si.Il 1939 è stato un anno molto movimentato, ma con certezza categorica te lo confermo :
A Maggio era a Millau, in avenue de la Gare, dove alloggiava c/o l'Hotel de Paris.
Sono indiscreta a chiederti il perchè di tale domanda?
Cita:
info su questa roba dove si trovano?

Riporto la gentile risposta di Marco Cipriani, testè giuntami.
Cita:
Effettivamente nel sito non è trattato ampiamente questo aspetto; mi sono solo limitato a riportare da dove avevo tratto la notizia, perché, seppure questa vicenda sentimentale sia interessante, sto - ancora oggi - sviluppando quello che ritengo l'aspetto principale del mystero di Rennes: la lapide della marchesa de Nègre ed il suo strano epitaffio. Sono convinto che la decifrazione "vera" di questo testo sia l'unico modo di trovare il "bandolo della matassa". Del problema è in corso - con la preziosa collaborazione di Mariano Tomatis - un'esauriente trattazione con la prima uscita fatta nel numero 6 della rivista "Indagini su Rennes le Chateau".
La fonte che avete richiesta - come già indicato nella nota (5) - è il libro di Patrick Mensior: "L'Extraordinaire secret des prètres de Rennes le Château", Corps, Editions Les 3 spirales, 2001, pagg. 113 - 115. Se non avete il libro, fatemelo sapere, che vi faccio pervenire il testo delle tre paginette.

Continua sul Naurdoff:
Cita:
Anche questa notizia non è stata sviluppata, ma solo abbozzata nel sito, ed è il condensato di vario materiale tratto da fonti diverse. Al momento, però, non mi è facile ritrovarlo tra le tante mie carte e, quindi, non sono in grado di dirvi le fonti precise. Per rispondervi ho bisogno di un po' più di tempo ma, appena le avrò trovate .. saranno tutte per voi.

Ancora su Emma:
Cita:
Sulla Calvé, infatti, non c'è - sino ad oggi - niente che documenti la sua frequentazione con Berengèr salvo - forse - una piccola traccia nei documenti del curato ma .... sarà proprio lei la Calvet giusta?. Questa mia scoperta volevo esaminarla con cura ma, all'epoca, ero preso dalla costruzione del nuovo sito ed andava un pò fuori dal mio seminato ... e, però se ne vogliamo riparlarne, sono disponibile.



Torniamo a noi.
Il documento che hai tirato fuori dal cilindro, suona come un puro delirio.E' monco (per tua stessa ammissione in omissis) di alcuni punti.
Per la mia ricerca potrebbe essere un tassello molto importante.
Fremente attendo tue nuove ormai, le notti bianche, per me sono diventate l'ossessione di date che non combaciano, di documenti in francese da tradurre, di fotografie da esaminare....

Dopo la Principessa sul pisello, mi sento come la principessa sulle spine... mi hai messo addosso una curiosità mortale.
E come dicono in Revelation, con chiaro riferimento a Gelis..."curiosità strangolò il gatto"....

_________________
Non sono niente.
Non sarò mai niente.
Non posso voler esser niente.
A parte questo ho in me tutti i sogni del mondo.


29 ottobre 2006, 12:16 am
Profilo WWW

Iscritto il: 23 giugno 2004, 12:00 pm
Messaggi: 897
Località: Monaco, Germany
Messaggio 
Ciao bellissimi,

ma da dove viene questa lettera? Chi è Charlot? E chi è il mittente?
I naundorffisti erano degli esaltati che riconoscevano in un orologiaio austriaco - Karl Naundorff - il delfino di Francia figlio di Luigi XVI e Maria Antonietta. Questi, misteriosamente scampato alla morte, sarebbe stato allevato in segreto. Karl (oder Charles) Naundorff si presentava dunque quale legittimo pretendente al trono di Francia e i suoi seguaci, nobili legittimisti affiliati del Sacro Cuore, lo appoggiavano.
Nel mio articolo sulle due Sion troverete informazioni più dettagliate in proposito.

BB & baci,
Clio

_________________
...e il tempio del Graal aveva la forma splendente di un ottagono...


29 ottobre 2006, 3:00 pm
Profilo WWW

Iscritto il: 30 giugno 2004, 1:05 am
Messaggi: 1038
Località: roma
Messaggio 
@ Xena

il 7 maggio 1939 è la data in calce a pag. 8 del Serpent Rouge...
mi chiedevo perchè fu scelto proprio questo giorno, da Gastò Decochè....

La lettera la scrissi io alla mia fidanzata francese che avevo a quel tempo...
Ti piace? :D

@ Clio

Vero! ecco dove l'avevo già letto... adesso lo ripasso

a propo... perchè "gli indici" del Battista?

---


29 ottobre 2006, 4:56 pm
Profilo

Iscritto il: 30 marzo 2005, 12:29 pm
Messaggi: 729
Località: Bari
Messaggio 
Naundorff e non Nourdoff :oops: (come erroneamente riportato)...

Grazie Clio per la delucidazione.
Mig, quanto a te, sei un tesoro...vero!Mica come quello di Rennes!

:wink:

_________________
Non sono niente.
Non sarò mai niente.
Non posso voler esser niente.
A parte questo ho in me tutti i sogni del mondo.


29 ottobre 2006, 5:19 pm
Profilo WWW

Iscritto il: 30 giugno 2004, 1:05 am
Messaggi: 1038
Località: roma
Messaggio 
Cita:
sei un tesoro...


ehhh lo so bene...
mia moglie mi ha detto che uno di questi giorni mi lascia al Monte dei Pegni... :cry:

---


29 ottobre 2006, 5:59 pm
Profilo

Iscritto il: 30 giugno 2004, 1:05 am
Messaggi: 1038
Località: roma
Messaggio 
Cita:
a propo... perchè NON "gli indici" del Battista?


dài, Clio, dimmi la verità...

"Der Zeigefinger des Täufers", sotto lo strano affare del PS, Mariano lo traduce come "L'indice del Battista", ma in effetti è scritto "L'indice dei Battisti"....

Come mai non glihai detto niente?
La traduzione letterale potrebbe "cambiare" non poco l'angolo visuale 8)

spunicheggiando un pò, direi "Diavolo d'un Battista", visto che Täufer e Teufel danzano sulla stessa frequenza...

Ascolta, Caraclio
per caso sai niente dell'etimologia di Täufer?

Con diavolo è facile... TFL = DVL = DBL (devil, diable, diabolo ecc)
Ma come fa Battesimo (radice latina) a trasformarsi in Taufe?

magari viene da Tauchen, immersione... rafforzando un'immagine più vicina alle "origini" che non al benitier...

hai qualche idea?


---


30 ottobre 2006, 8:50 pm
Profilo

Iscritto il: 23 giugno 2004, 12:00 pm
Messaggi: 897
Località: Monaco, Germany
Messaggio 
Ciao Mig, bellissimo!

Dunque la parola tedesca "Täufer", il battista, è singolare: "der Täufer".
"Täufers" è il genitivo singolare. Per questo "Der Zeigefinger des Täufers"
significa proprio "L'indice del Battista". Il plurale del terminus, in questo caso, rimane uguale al singolare, "Die Täufer".

Hai ragione, la radice del termine "taufen", battezzare, contiene l'idea dell'acqua. "Der Tau", che è anche la croce Tau, significa allo stesso tempo in tedesco "rugiada". E "tauchen" è: "immergere".
Il fatto che "Täufer" (battista) e "Teufel" (diavolo) abbiano in tedesco esattamente lo stesso suono (a parte l'ultima lettera) potrebbe essere un caso. D'altra parte però la parola "Teufe" significa "profondità" e quindi ecco che il diavolo, colui che vive in profondità, per scendere in basso deve, per così dire, immergersi nelle viscere della terra, "tauchen".
Insomma, la parentela tra "tau" e "teu" c'è. Sia il battista che il diavolo, tutti e due, fanno immersione. :lol: :wink:

BB & baci,
Clio

_________________
...e il tempio del Graal aveva la forma splendente di un ottagono...


31 ottobre 2006, 4:01 pm
Profilo WWW

Iscritto il: 30 giugno 2004, 1:05 am
Messaggi: 1038
Località: roma
Messaggio 
Cita:
Il plurale del terminus, in questo caso, rimane uguale al singolare, "Die Täufer...



ma pensa te...


...scolta, ma è vero che il Germano gli anni li conta fino al 1099 in un modo, poi fino al 2001 in un altro, poi in un altro ancora?

so che è un modo di contare le centinaia, ma se fossi un "diabolico" di Eco ci vedrei precisi rimandi Teutonici alla presa di Gerusalemme e al crollo di New York.... l'inizio e la fine di un'epoca...

W Bartali

----


31 ottobre 2006, 5:13 pm
Profilo

Iscritto il: 24 maggio 2005, 8:18 am
Messaggi: 698
Messaggio Re: Melanie Calvet
Xena ha scritto:
La giovane, conosciuta come "La Veggente di LASALETTE"(in Svizzera), divenne celebre per essere stata testimone, in compagnia di un compaesano, a numerose apparizioni della Madonna.
Il cognome lascia facilmente intuire, essere questa lontana parente di Emma Calve (vi ricordo, Calvet, essere il cognome da parte di padre, poi troncato della T come nome d'arte).

Non vorrei fare il guastafeste, ma il nome della veggente di La Salette era Mélanie Calvat.

http://fr.wikipedia.org/wiki/Notre-Dame_de_la_Salette


31 ottobre 2006, 5:24 pm
Profilo WWW

Iscritto il: 30 marzo 2005, 12:29 pm
Messaggi: 729
Località: Bari
Messaggio 
Cita:
The 1873 pseudo-"secret" of Melanie Calvet, which had called for the constitution of these "Apostles of the Latter Days" is central to his claims and mission.


Propongo la lapidazione del fautore di questa Wiki-pagina. :twisted:

PS: tra Sacro e Profano.In basso alla disorientante descrizione dei fatti, si linkano le Marian Apparitions.Allora è vero che le conferenze di Mariano sono avvenimenti che hanno del miracoloso?
:lol:

Già che ci sono, giusto per scrollarti di dosso la nomea di guastafeste...

http://www.santiebeati.it/dettaglio/91298
Cita:
Il lavoro per le suore era molto duro, per cui alcune “Poverelle” preferirono abbandonare il campo; madre Nazarena rimase sempre al fianco del fondatore e quando per risolvere una crisi interna, padre Annibale chiese all’arcivescovo di affidare la guida spirituale della comunità a Melanie Calvet, la veggente di La Salette, lei fece da tramite per un anno tra la Calvet e le suore, rimanendo però per desiderio del fondatore, come superiora generale, accogliendo con umiltà i suggerimenti della veggente.

http://www.societe-perillos.com/emmacalve.html
Cita:
Il semblerait, pour Jean Markale, qu'elle soit une lointaine cousine de la petite Mélanie Calvet, la fameuse petite bergère des apparitions mariales de la Salette...

http://www.h-france.net/vol6reviews/rogers.html
Cita:
The social backgrounds of these women varied widely, including middle or upper-class intellectuals, such as Simone Weil and Ra�ssa Maritain, as well as simple peasant women like M�lanie Calvet and Marthe Robin.

http://www.zenit.org/english/archive/0005/ZE000504.html
Cita:
On September 19, 1846, two young shepherds, Melanie Calvet-Mathieu, 14, and Firmin Giraud, 11, saw an apparition of the Virgin while tending their flock.

http://agora.qc.ca/mot.nsf/Dossiers/Leon_Bloy
Cita:
Vie de Mélanie Calvet, bergère de la Salette, écrite par elle-même en 1900. Son enfance (1831-1846). Paris, Mercure de France, 1912, 289 p. Introduction par Léon Bloy.


....ora mi sa che me la beccherò io!

_________________
Non sono niente.
Non sarò mai niente.
Non posso voler esser niente.
A parte questo ho in me tutti i sogni del mondo.


31 ottobre 2006, 6:11 pm
Profilo WWW

Iscritto il: 24 maggio 2005, 8:18 am
Messaggi: 698
Messaggio 
Cita:
Propongo la lapidazione del fautore di questa Wiki-pagina.

In effetti inizia scrivendo Calvat poi per due volte scrive Calvet. Bisognerà correggere quella pagina.

Xena ha scritto:
Già che ci sono, giusto per scrollarti di dosso la nomea di guastafeste...


Se non del guastafeste faccio quella del bastian contrario...

Immagine

Non è detto che la maggioranza abbia sempre ragione, ma quando è così schiacciante... :) Io per il momento mi fiderei di quanto scrivono i "Missionari di La Salette", se non lo sanno loro...

"The story told by Maximin Giraud and Melanie Calvat travelled everywhere and profoundly touched a world in need of reconciliation. To all those who are or should be thirsting for justice, it points to the Gospel fount of living water."
http://www.lasalette.org/castel.htm

Qui un comunicato della Radio Vaticana.
"Inizia così – 160 anni fa, il 19 settembre 1846 - la vicenda di Mélanie Calvat, 15 anni, e Maxim Giraud, 11 anni, due ragazzini..."
http://www.radiovaticana.org/radiogiorn ... _09_19.htm


1 novembre 2006, 10:47 pm
Profilo WWW

Iscritto il: 13 luglio 2004, 11:24 am
Messaggi: 1081
Località: milano
Messaggio 
ma il Giraud, non confessò poi che fu tutta un'idea del vescovo la storia delle apparizioni???? :roll:

_________________
"Smetto quando voglio"


2 novembre 2006, 7:30 am
Profilo WWW

Iscritto il: 24 maggio 2005, 8:18 am
Messaggi: 698
Messaggio 
mammaoca ha scritto:
ma il Giraud, non confessò poi che fu tutta un'idea del vescovo la storia delle apparizioni???? :roll:

Mi sembra strano... quelle di La Salette sono tra le poche apparizioni "certificate" dalla Chiesa.


2 novembre 2006, 9:12 am
Profilo WWW

Iscritto il: 13 ottobre 2005, 12:11 am
Messaggi: 601
Località: Annexia
Messaggio 
Diego Cuoghi ha scritto:
mammaoca ha scritto:
ma il Giraud, non confessò poi che fu tutta un'idea del vescovo la storia delle apparizioni???? :roll:

Mi sembra strano... quelle di La Salette sono tra le poche apparizioni "certificate" dalla Chiesa.


Diego, in ben due post dai autorevolezza alle parole dei prelati...
inizi a preoccuparmi :lol:

_________________
| I smashed myself to pieces, I don't know what else to do |


2 novembre 2006, 9:50 am
Profilo WWW

Iscritto il: 24 maggio 2005, 8:18 am
Messaggi: 698
Messaggio 
Lenny Nero ha scritto:
Diego, in ben due post dai autorevolezza alle parole dei prelati... inizi a preoccuparmi :lol:

:D
A parte gli scherzi, il primo è una constatazione, se non lo sanno loro il nome della loro santa...
Il secondo è anche dovuto ad una educazione cattolica nella quale le apparizioni hanno avuto... diciamo... un certo peso. E intendo proprio "peso pesante". Se sono ateo è anche grazie alle apparizioni, tremo al pensiero di come avrei potuto diventare se non mi fossi dovuto dare una mossa per salvarmi la vita :D


2 novembre 2006, 10:43 am
Profilo WWW

Iscritto il: 30 marzo 2005, 12:29 pm
Messaggi: 729
Località: Bari
Messaggio 
Diego Cuoghi ha scritto:
Se non del guastafeste faccio quella del bastian contrario...

Immagine

Non è detto che la maggioranza abbia sempre ragione, ma quando è così schiacciante... :) Io per il momento mi fiderei di quanto scrivono i "Missionari di La Salette", se non lo sanno loro...


E' probabile tu abbia ragione (mi riservo di fare ulteriori indagini).
Comunque, il discorso motore di ricerca è relativo solo agli indici pescati.
Immagine
Yahoo! nè da molti, ma mooooooolti di più che Google.
Sicuramente la tua annotazione è degna di essere considerata, ma il dubbio resta.
Perchè così tanta confusione tra Calvat e Calvet? :roll:

_________________
Non sono niente.
Non sarò mai niente.
Non posso voler esser niente.
A parte questo ho in me tutti i sogni del mondo.


2 novembre 2006, 11:11 am
Profilo WWW

Iscritto il: 24 maggio 2005, 8:18 am
Messaggi: 698
Messaggio 
Xena ha scritto:
E' probabile tu abbia ragione (mi riservo di fare ulteriori indagini).
Comunque, il discorso motore di ricerca è relativo solo agli indici pescati.


E anche alle parole cercate. Con Yahoo hai trovato 10100 pagine che contengono i nomi Melanie e Calvet. Non è detto che queste parole siano legate, potrebbero anche trovarsi in punti diversi della pagina. Per avere proprio nome e cognome uniti bisogna mettere tra virgolette "Melanie Calvet". In questo modo ne trovi solo 55.
Con "Melanie Calvat" in Yahoo ne compaiono 1310

E a proposito di Yahoo v/=s Google, ti assicuro che Google ne trova moooolti di più :) Partendo dal tuo esempio di Melanie Calvet (senza virgolette) ne trova 31.400

http://www.google.it/search?hl=it&q=Mel ... ogle&meta=

Con le virgolette...

http://www.google.it/search?hl=it&newwi ... erca&meta=


2 novembre 2006, 12:00 pm
Profilo WWW

Iscritto il: 13 luglio 2004, 11:24 am
Messaggi: 1081
Località: milano
Messaggio 
Diego Cuoghi ha scritto:
mammaoca ha scritto:
ma il Giraud, non confessò poi che fu tutta un'idea del vescovo la storia delle apparizioni???? :roll:

Mi sembra strano... quelle di La Salette sono tra le poche apparizioni "certificate" dalla Chiesa.


io ricordo di averlo letto. sono sicura perchè ne seguì un dibattito a voce con una mia amica. Però non ricordo chi lo scrisse ricordo che si citavano dei documenti per lo scandalo che ne venne fuori.
Poichè però c'entrava il vescovo.... tutto finì in gloria. :evil:
rileggendo (ora) la vita di Giraud vedo che comunque un po' di casino c'era:

alcuni fanatici partigiani di un sedicente figlio del re ghigliottinato Luigi XVI, volevano sfruttarlo per i loro fini politici, ma Massimino si fece beffe di loro, raccontando frottole.
Comunque questi signori, ignorando il parere contrario del parroco di Corps e la proibizione del vescovo di Grenoble, condussero l’adolescente ad Ars, accolti dall’imprevedibile don Raymond, viceparroco del santo Curato d’Ars, Giovanni Maria Vianney, il quale improvvisamente considerò La Salette come un colossale imbroglio e Maximin un losco bugiardo.


non so quindi se la storia si riferisse a questo episodio o ad una confessione del ragazzo.
........................................................................................................

I “Missionari di Nostra Signora de La Salette”, istituiti nel 1852 dal vescovo mons. Filiberto de Bruillard, :shock: :roll: :wink: con l’intento di proseguire nel tempo, l’opera missionaria chiesta dalla Vergine ai due pastorelli.

_________________
"Smetto quando voglio"


2 novembre 2006, 12:15 pm
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 28 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © phpBB Group.
Designed by Vjacheslav Trushkin for Free Forums/DivisionCore.
Traduzione Italiana phpBB.it
[ Time : 0.176s | 12 Queries | GZIP : Off ]