Forum di discussione del Gruppo di Studio e Documentazione

Oggi è 23 agosto 2019, 6:38 am




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
 Louis de Coma. 
Autore Messaggio

Iscritto il: 21 giugno 2004, 5:52 pm
Messaggi: 1304
Messaggio Louis de Coma.
Ho trovato questo link su Louis de Coma:

http://www.marie-madeleine.com/carol.html

Mi sembra piuttosto interessante...

_________________
«Ehi, di’ un po’: c'è forse un tesoro nella casa accanto?».
«Come!?… Ma se non c’è nessuna casa!».
«Bene; e allora?… Costruiamola!».
Marx (i fratelli).


11 dicembre 2004, 12:44 pm
Profilo

Iscritto il: 29 settembre 2004, 5:58 pm
Messaggi: 687
Messaggio 
Si, De Coma è un personaggio di qualche interesse per la storia di RLC. Ammesso che si possano realmente provare i legami con Saunière.

Era monarchico come Saunière, pare abbia ricevuto 4000 franchi dalla Chambord e, secondo questo sito, ha costruito un complesso religioso abbattuto attorno al 1957 perché inutilizzato.

Ovviamente, il suo complesso "del Getzemani" contiene una statua della Madonna, forse della Maddalena e volendo ci si potrebbe ricamare sopra.

Particolare intrigante (e macabro). Come ogni luogo abbandonato con sepolture accluse, queste sono state dissacrate.

Direi che è degno di un libretto. Se sono stati dedicati dei libri a Boudet, e a quell'altro assassinato nel presbiterio (accidenti mi sfugge il nome), perché non a de Coma?


21 gennaio 2005, 6:35 pm
Profilo

Iscritto il: 21 giugno 2004, 5:52 pm
Messaggi: 1304
Messaggio 
Cita:
Direi che è degno di un libretto. Se sono stati dedicati dei libri a Boudet, e a quell'altro assassinato nel presbiterio (accidenti mi sfugge il nome), perché non a de Coma?


Direi che qualcuno ti ha preceduto... http://www.editions-lacour.com/det_oeuv ... euvre=3091 :lol: :lol:

http://www.philipcoppens.com/decoma.html

_________________
«Ehi, di’ un po’: c'è forse un tesoro nella casa accanto?».
«Come!?… Ma se non c’è nessuna casa!».
«Bene; e allora?… Costruiamola!».
Marx (i fratelli).


21 gennaio 2005, 7:05 pm
Profilo

Iscritto il: 29 settembre 2004, 5:58 pm
Messaggi: 687
Messaggio 
E' un caso ineressante, c'è qualche analogia con la vicenda di Saunière ma soltanto per il fatto che entrambi erano preti, ricevevano soldi che impiegavano per costruzioni. Ed erano monarchici che avevano ricevuto soldi dalla Chambord.

De Come pare fosse ricco.

Ma le "stranezze" a cui sembra far riferimento lo scrittore dell'articolo non esistono: il "Getsemani" di De Coma è un normale Sacro Monte. Ne esistono centinaia, soprattutto in Spagna, Francia, Italia e Polonia. E sono sempre composti da cappelle.

Ne esistono di due tipi: quelli che ricapitolano tutta la storia di Gesù e quelli che ricapitolano soltanto la Passione dal Getsemani alla Resurrezione. In questo caso sono delle Via Crucis fatte di statue sotto cappelle. Questo sembra il caso di De Coma.

Non dico che non sia interessante. Per analogia, De Coma può chiarire qualcosa del comportamento di Saunière. Basta non cominciare a ricamarci sopra con la Maddalena, la Morte e il Misteriosissimo Arcanissimo Culto perché sarebbe pesante da sopportare. :lol:

Alfredo (lapsus) "Alfred", non si capisce se il libro che hai segnalato parli di un Misteriosissimo Arcanissimo Culto o sia un esercizio di storia locale.


22 gennaio 2005, 8:09 am
Profilo

Iscritto il: 21 giugno 2004, 5:52 pm
Messaggi: 1304
Messaggio 
I due hanno costruito i loro possedimenti trafficando messe, ricevendo donazioni più o meno cospicue, e, forse, ebbero entrambi un dono dalla Chambord (naturalmente De Coma poteva contare anche sulla sua famiglia ben agiata).

Cita:
Per analogia, De Coma può chiarire qualcosa del comportamento di Saunière.


Indubbiamente! All'epoca i preti "fortunati" non erano affatto rari... la simonia era un reato piuttosto comune e i preti venivano pagati dallo Stato, fortemente anti-clericale, per la misera somma di 225 F. a trimestre.

Il libro è un esercizio di storia locale. Per quanto ne so è l'unico che si sia occupato del Carol.

_________________
«Ehi, di’ un po’: c'è forse un tesoro nella casa accanto?».
«Come!?… Ma se non c’è nessuna casa!».
«Bene; e allora?… Costruiamola!».
Marx (i fratelli).


22 gennaio 2005, 1:43 pm
Profilo

Iscritto il: 29 settembre 2004, 5:58 pm
Messaggi: 687
Messaggio 
Aloa, Alfred

Leggo sul sito che hai linkato che il complesso fu fatto saltare in aria nel 1957. Pare fosse abbandonato.

Se aveva chiese e cappelle è probabile che abbiano pensato di sottrarle alle mene degli svitati. Una chiesa con immagini sacre può far gola a satanisti e simili bande.

Tu che dici?


23 gennaio 2005, 9:38 am
Profilo

Iscritto il: 21 giugno 2004, 5:52 pm
Messaggi: 1304
Messaggio 
Ciao Bud,

Sì, il complesso era abbandonato, ma solo una parte di esso fu fatta saltare: il monastero. La Cappella sotterranea (con la tomba dello stesso de Coma) e la grotta non sono state distrutte, tuttavia sono decisamente in uno stato deplorevole. Le tombe sono state profanate... E' quasi una consuetudine: le chiese (o cappelle) abbandonate diventano sempre oggetto di atti di vandalismo o, peggio, di satanismo.

De Coma era molto legato alla Compagnia di Gesù (dirigeva l'Associazione della Buona Morte) e, forse, il dono della Chambord gli derivò dalle sue conoscenze con Alfred S. La compagnia venne sciolta nel 1879 *.


* Chi volesse studiarsi un po' le leggi anticlericali della Terza Repubblica può sfogliare questi splendidi siti: http://languages.londonmet.ac.uk/politi ... blique.htm
http://www.rabac.com/demo/ELLIT/ELHIST/3REP/

_________________
«Ehi, di’ un po’: c'è forse un tesoro nella casa accanto?».
«Come!?… Ma se non c’è nessuna casa!».
«Bene; e allora?… Costruiamola!».
Marx (i fratelli).


23 gennaio 2005, 10:23 am
Profilo

Iscritto il: 29 settembre 2004, 5:58 pm
Messaggi: 687
Messaggio 
Apprendo che Coma fece costruire il Carol negli anni sessanta con soldi suoi e qualche donazione. La costruzione sembra in un luogo impervio. Infatti sino al 1885 nessuno accetta. Trova sette preti o frati della congregazione dello Spirito Santo che accettano di stabilirsi al Carol.

Dopo qualche anno se ne vanno. Lui resta solo e si conclude la storia del monastero. Ma non si da per vinto e cerca di utilizzare l'edificio come scuola apostolica cioé seminario.

Una storia interessante. Ma non vedo nessun risvolto "esoterista".

Questo è il monastero

Immagine


23 gennaio 2005, 5:40 pm
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © phpBB Group.
Designed by Vjacheslav Trushkin for Free Forums/DivisionCore.
Traduzione Italiana phpBB.it
[ Time : 0.150s | 10 Queries | GZIP : Off ]