Forum di discussione del Gruppo di Studio e Documentazione

Oggi è 20 luglio 2019, 3:33 am




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 165 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9
 l'assassinio di Gélis 
Autore Messaggio

Iscritto il: 14 gennaio 2007, 4:11 pm
Messaggi: 173
Località: Milano
Messaggio 
Atchoum ha scritto:
Ehi ehi, c'è qualcosa che non quadra: Hammott dice che il presbiterio non esiste più, è stato demolito per lasciare il posto ad una nuova costruzione. Poi mette una foto che dice più o meno che il presbiterio se esistesse ancora sarebbe circa così, e nella foto c'è una vecchia casa dove sull'architrave della porta c'è la scritta "CUSTODE"... in italiano....
Non è strano tutto ciò? E il presbiterio è vero che non esiste più?


La foto di Hammot mi è completamente nuova, tutte quelle che ho visto io sono diverse. Non ricordo più chi, ma non molto tempo fa sul forum qualcuno ha inserito delle foto recenti di Coustaussa, tra le quali una del Presbiterio. Rispetto a quella in bianco e nero pubblicata anche da Riviere, si capisce che l'abitazione è stata ristrutturata, ma resta comunque identica all'originale.

Winston

_________________
"La ricerca della verità fa parte della natura dell'uomo; è la strada che conduce alla libertà." (WINSTON)


27 giugno 2007, 7:47 am
Profilo

Iscritto il: 17 giugno 2004, 12:18 am
Messaggi: 3002
Località: Torino
Messaggio 
Atchoum ha scritto:
Ehi ehi, c'è qualcosa che non quadra: Hammott dice che il presbiterio non esiste più, è stato demolito per lasciare il posto ad una nuova costruzione. Poi mette una foto che dice più o meno che il presbiterio se esistesse ancora sarebbe circa così, e nella foto c'è una vecchia casa dove sull'architrave della porta c'è la scritta "CUSTODE"... in italiano....
Non è strano tutto ciò? E il presbiterio è vero che non esiste più?


Secondo me Hammot si confonde con la sacrestia. Il presbiterio esiste ancora.

_________________
Mariano Tomatis Antoniono


27 giugno 2007, 9:25 am
Profilo WWW

Iscritto il: 13 luglio 2004, 11:24 am
Messaggi: 1081
Località: milano
Messaggio 
nel 2005 siamo entrati nella casetta in fase di ristrutturazione non sembrava un ex-novo e la piantina della casa degli atti del processo rispecchiano l'aspetto che ha quella esistente.


l'altra immagine postata da Hammot con scritto custode, si trova nella stradina appena girato l'angolo che segue la casa di Gelis... tutti la fotografano perchè è bizzarra, ma non assomiglia affatto a quella del delitto.

ma la sacrestia non è sempre questa???

Immagine

sullo fondo la sacrestia e in primo piano la casa di Gelis

_________________
"Smetto quando voglio"


27 giugno 2007, 10:45 am
Profilo WWW

Iscritto il: 19 gennaio 2006, 3:38 pm
Messaggi: 154
Località: Landelies (Belgio)
Messaggio 
:roll: ....sul mio vocabolario francese la parola "custode" esiste, è francese ed è un termine religioso per indicare "teca".... :shock:

_________________
...mai far capire a un oggetto elettronico che hai fretta...


27 giugno 2007, 8:55 pm
Profilo

Iscritto il: 2 agosto 2004, 12:07 pm
Messaggi: 382
Messaggio 
Si apre un mondo!! Ma quale di questi significati possiamo applicare all'architrave di quella porta?


CUSTODE1, subst. masc.
A. RELIG. CATH.
1. Personne chargée du soin des ornements. Le dernier comte de Rheineck, mort en 1544 chanoine custode de la cathédrale de Trèves (HUGO, Rhin, 1842, p. 278).
2. ,,Moine chargé de l'inspection dans certains ordres religieux`` (Ac. 1932).
B. Gardien de musées et de monuments, notamment en Italie. Le « custode » du Ferdinandeum d'Innsbruck (MICHELET, Journal, 1838, p. 279) :

Tout près de la porte [à Santa Maria della Pace] (...) vous voyez une toile verte; le custode vient à vous d'un air obligeant, lève le rideau, et vous apercevez les Quatre Sybilles, fresque célèbre de Raphaël.
STENDHAL, Promenades dans Rome, t. 2, 1829, p. 339.

CUSTODE2, subst. fém.
A. Vx. Rideau de lit. Sainte Anne, sa mère, accouche d'elle sur un lit placé au fond du théâtre; bientôt elle se lève pour allaiter son enfant, et, la chose faite, il est dit en note : « Ici sainte Anne se recouche, et sont tirées les custodes » (SAINTE-BEUVE, Tabl. poés. fr., 1828, p. 183).
Loc. Donner le fouet sous la custode. ,,Châtier, réprimander en secret`` (Ac. 1798-1878).
Spéc., LITURG. Rideau que l'on met dans certaines églises, à côté du maître-autel. Le catafalque dans l'église, les tentures de velours, les armoiries larmoyantes, les custodes et devantures d'autel (JOUY, Hermite, t. 5, 1814, p. 106).
B. LITURG. Boîte à paroi de verre dans laquelle on enferme l'hostie. Leurs fronts bombent comme le verre des custodes (HUYSMANS, En route, t. 1, 1895, p. 11). Un ciboire ou une custode, en effet, dit l'abbé Guitrel. Tels sont les noms qu'on donne aux vases renfermant la réserve eucharistique (A. FRANCE, Anneau améth., 1899, p. 81).
P. métaph. Elles savaient, en quittant l'église, qu'elles étaient la custode vivante d'un Dieu (HUYSMANS, En route, t. 1, 1895 p. 150).
C. AUTOMOB. Panneau latéral arrière de la carrosserie d'une automobile. Nous avons fait toute la route à l'intérieur de la voiture, recueillant le paysage à mesure, à travers les grandes glaces de custode (LARBAUD, Barnabooth, 1913, p. 256).
Prononc. et Orth. : []. Ds Ac. 1694-1932. Étymol. et Hist. I. 1. Ca 980 custod « gardien » (Passion, éd. d'A. S. Avalle, 397) XVIe s. ds HUG.; à nouv. 1817 (STENDHAL, Rome, Naples et Florence, t. 1, p. 53); 2. 1293 « dans certains ordres religieux, moine qui remplace le provincial » (ds Coutumes Lille, éd. Roisin, p. 329 : Custodes des meneurs [frères mineurs de Lille]). II. 1. 1370 « étui, boîte qui renferme quelque chose » ici emploi fig. (ORESME, Eth., Richel. 204, fo 550a ds GDF.); 1435 spéc. « étui renfermant des objets saints » (HOUDOY, Cptes de Cambrai, no 183 ds GAY); 1690 (FUR. : custode ... se dit du Saint-Ciboire [...] qui est couvert d'un petit pavillon); 1694 (Ac. : Custode, se prend aussi, Pour la couverture ou le pavillon qu'on met sur le ciboire); 2. 1379 « rideau » (Inv. de Ch. V, 3533, Labarthe ds GDF.); av. 1520 sous la custode « en secret » (J. MAROT, XVI, 2 ds LITTRÉ), ,,vieillit`` d'apr. FUR. mais se dit ,,des rideaux qui sont dans quelques Églises à côté du grand autel``; 3. 1680 (RICH. : Custode [...] partie garnie de crin qui est à chaque côté du fond du carosse). I empr. au lat. class. custos, -odis « gardien », attesté en lat. médiév. comme terme eccl. (NIERM.), dér. custodire « garder ». II empr. au lat. médiév. custodia « reliquaire » et « toile recouvrant le ciboire » (XIVe s. ds NIERM.; v. aussi DU CANGE, s.v. custodia no 6 et 7), lat. class. « garde, action de conserver », dér. de custos, -odis « gardien ». Fréq. abs. littér. : 10.

_________________
Impariamo alfabeti e non sappiamo leggere gli alberi.


28 giugno 2007, 4:50 am
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 165 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © phpBB Group.
Designed by Vjacheslav Trushkin for Free Forums/DivisionCore.
Traduzione Italiana phpBB.it
[ Time : 0.148s | 12 Queries | GZIP : Off ]