Forum di discussione del Gruppo di Studio e Documentazione

Oggi è 17 novembre 2019, 11:33 pm




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 157 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7, 8  Prossimo
 Da Faenza a Rennes-le-Chateau 
Autore Messaggio

Iscritto il: 17 giugno 2004, 12:18 am
Messaggi: 3002
Località: Torino
Messaggio Re: Da Faenza a Rennes-le-Chateau
Ciao Audere,
a Coustaussa tutti sanno il nome del vero assassino, ma i suoi discendenti sono ancora vivi e non e' buona cosa che si sappia. Il caso e' molto scabroso, e se chiedi a qualche ricercatore, ti spiegano come e' andata.

_________________
Mariano Tomatis Antoniono


17 aprile 2011, 1:42 pm
Profilo WWW

Iscritto il: 6 aprile 2009, 5:42 pm
Messaggi: 186
Messaggio Re: Da Faenza a Rennes-le-Chateau
Mariano ovviamente con mammaoca scherzavo
:)
Cristina ben arrivata in questo forum. La risposta che hai dato a Mariano è la stessa che volevo dare io. Sempre se non sono rimasto un po' indietro con le novità che riguarda la morte di Gelis. :( Perciò si può capire perché i discendenti del prete di Coustaussa respingono o rifiutino di parlare della quesione.


17 aprile 2011, 7:23 pm
Profilo

Iscritto il: 6 aprile 2009, 5:42 pm
Messaggi: 186
Messaggio Re: Da Faenza a Rennes-le-Chateau
Ciao Cristina. C’è chi è convinto che Gesù non sia stato crocefisso ma è sopravvissuto, che sia fuggito con la sua compagna, Maria Maddalena, che aspettava una bimba; arrivato in Francia, la Maddalena avrebbe partorito una bambina, che avrebbe originato la dinastia stessa dei Merovingi, la stirpe di sangue, in altre parole il Sang Real, il mitico Santo Graal. In questa “storia” c’è chi include l’ affermazione che vede Gesù sepolto nelle vicinanze del paesino francese. La risposta l’ho già data nel mio precedente commento. A mio parere Gesù/Rennes sono verità assolutamente risibili, non documentate e inventate di sana pianta. In Francia il voler far cadere la visione cristiana e la figura di Gesù usando l’arma della demitizzazione da parte della politica anticristiana Repubblicana è, anche per me, il “perno” dove ruota la storia di Rennes.
Se non vado errato, la tomba di Gesù non è stata individuata solo nei siti del Bezu e del Cardou. Blake nel suo “Codice Arcadia” dichiara di aver scoperto la tomba di Cristo e della Maddalena in un sito naturale vicino a Rennes. Poi c’è James Cameron che in un recente documentario (andato in onda circa un paio di anni fa su Discovery Channel) ci ha rivelato la scoperta a Talpiot, sobborgo di Gerusalemme, della tomba di Gesù e quella del suo presunto figlio con Maria Maddalena. Da non trascurare che è stato anche affermato che Gesù visse e morì in Cascemir e che uno dei volumi dei cosiddetti “libri di piombo” (ritrovamento di circa cinque anni fa in Giordania ) presenterebbe un’immagine che è stata identificata come essere la tomba di Gesù. Bufale e polpettone fanta-archeologico o scoperte a dir poco prodigiose? Io scelgo la prima!
Il fatto che Saunière avrebbe spaventato la Chiesa di Roma al punto da comprarne il silenzio o che gli permise di ricattarla minacciando di rivelare la verità su Gesù, per me è solo pura immaginazione, una tesi tanto cara a qualcuno ma priva di qualsiasi prova.

Buon lavoro


18 aprile 2011, 1:14 pm
Profilo

Iscritto il: 6 aprile 2009, 5:42 pm
Messaggi: 186
Messaggio Re: Da Faenza a Rennes-le-Chateau
Mariano (anche per il popolo del blog)
se puoi interessarti nell'ultimo di Mariano Bizzarri "Simboli della massoneria tradizionale" Atanor, 2011, l'autore dedica l'ultimo capitolo a "contraffazioni e mistificatori intorno al mistero di Rennes-le-Chateau" (pagg 197-210)


19 aprile 2011, 1:21 pm
Profilo

Iscritto il: 13 luglio 2004, 11:24 am
Messaggi: 1081
Località: milano
Messaggio Re: Da Faenza a Rennes-le-Chateau
Mariano Tomatis ha scritto:
Ciao Audere,
a Coustaussa tutti sanno il nome del vero assassino, ma i suoi discendenti sono ancora vivi e non e' buona cosa che si sappia. Il caso e' molto scabroso, e se chiedi a qualche ricercatore, ti spiegano come e' andata.

sì, e sono quasi sicura che ci fu un complice, qualcuno che è stato chiamato dall'assassino 'dopo' il fatto. Qualcuno che è comparso sul luogo del delitto almeno 3 ore più tardi. A meno che lo stesso assassino, riavutosi (il delitto è chiaramente preterintenzionale), non sia tornato lui stesso più tardi (sempre almeno 3 ore dopo). checchè se ne dica, alla porta di Gelis ci fu un discreto via-vai.

_________________
"Smetto quando voglio"


21 aprile 2011, 12:08 pm
Profilo WWW

Iscritto il: 29 luglio 2008, 2:07 pm
Messaggi: 55
Messaggio Re: Da Faenza a Rennes-le-Chateau
Mammaoca dici "tre ore almeno dal fatto",per fare cosa,per andare dove,per aspettare chi o che cosa?


21 aprile 2011, 5:23 pm
Profilo

Iscritto il: 17 giugno 2004, 12:18 am
Messaggi: 3002
Località: Torino
Messaggio Re: Da Faenza a Rennes-le-Chateau
Ciao a tutti!
Questo thread si sta un po' riempiendo di temi diversi: vi va di suddividere le discussioni in altrettanti thread separati? Così è più facile per i nuovi arrivati trovare le informazioni. Grazie!!!

_________________
Mariano Tomatis Antoniono


21 aprile 2011, 5:50 pm
Profilo WWW

Iscritto il: 15 aprile 2009, 4:49 pm
Messaggi: 17
Messaggio Re: Da Faenza a Rennes-le-Chateau
Cara Cris,
mi permetto di darti del tu e gradirei che anche tu lo faccia nei miei confronti, sai…tra ricercatori…..
Benvenuta in questo sito, anch’io sono um novello navigatore, non sono un gran “nautonier” come Audere.
Innanzitutto son lunsingato della tua attenzione verso di me, spero di non deluderti, e poi, per prima cosa, gradirei presentarmi.
Mi dedico al tema di Rennes le Chateau da circa 13 anni, oso definirmi un libero pensatore che sta dalla parte dei cosidetti “esoteristi”, non sono di certo un credulone o un miscredente, come talvolta e erroneamente, questi ultimi vengono descritti.
Le mie ricerche non hanno un fine predisposto contro il sentimento religioso, quindi non ho obblighi verso nessuno, tranne che verso la propria coscenza o verso coloro i quali assistono alle mie conferenze o leggono quelle poche cose che son riuscito a pubblicare.
Seguo con sospetto certi “scettici”, non perché non la pensano come me, ma perché non sono così veritieri come vogliono far credere e spesso non hanno rispetto.
Molte volte costoro denigrano certi vecchi scrittori esoteristi (che si son dedicati a Rennes L.C.), poi, si basano sugli studi degli stessi, anzi a volte ne ricopiano spudoratamete il testo , senza reppure citarli o, quando li citano, li dichiarono “attendibili” o “inattendibili”, solo quando ne hanno convenienza.
Comodo, troppo comodo fare così!
Se poi si va a vedere il curriculum di certi “scettici”, si scopre che alcuni di loro presenziano cattedre in scuole o università cattoliche, oppure, sotto, sotto hanno a che fare con congreghe religiose o altro, per cui si potrebbe ipotizzare un certo “conflitto d’interesse”.
Ho il timore che in tal sito, vi sia una regia occulta: la presenza di “un grande fratello” che osserva silenzioso, per tale motivo mi dispiace di non poter rispondere a due dei tuoi quesiti.
Se lo desideri, sarò ben lieto di rispondere a queste domande ad personam, fammi sapere……
Veniamo al dunque.
Nel leggere le tue righe ho l’impressione di parlare con un mio grande amico: uno studioso marchigiano ben informato sulle vicende di Saunière, mah il mondo è piccolo e le idee viaggiano più velocemrente degli aerei!
Questo studioso , tempo fa, scriveva in un giornale: “Le chat noir”, le sue tesi su Rennes L.C., mi sembrano diverse da quelle di Audere.
Stranamente anche lui, due anni orsono, mentre mi accingevo a partire per l’Aude, mi chiese di fare indagini sulle riproduzioni dei 3 quadri, di cui s’interessò Saunière al Louvre.
Giunsi alle mie conclusioni, ad onor del vero, non vi è una prova adeguatamente testificata di questo viaggio a Parigi, ma ciò non significa che il viaggio non sia stato fatto!
Il prete si muoveva sempre con gran discrezione.
Se si presta fede alle ricerche di Jean Luc Chaumeil, nel suo libro: “ Le tresor des templieres et son royal secret: l’aether”, la partenza fu effettuata nel marzo del 1892 e non durante il 1893, come enunciato da una “scettica” esperta di Emma Calvet.
Secondo Gerard de Sède (come riferito nel testo: “Or de Rennes”), le copie dei quadri erano appese alle pareti di villa Bethania.
Un altro ricercatore Jean Luc Robin, nel suo testo “Rennes le Chateau le secret de Saunière”, parrlando della copia di un quadro di Mucha, presente nella villa, riferisce che fu lo stesso parroco ad acquistarlo, ciò fa presumere almeno un suo interesse per certi dipinti.
Lo stesso autore in una conversazione con il sottoscritto, disse di avere dei dubbi sul viaggio parigino.
Sui quadri e sui documenti, ribadisco quanto ho detto precedentemente, alcune bibblioteche menzionate in questa vicenda son state messe a soqquadro, a questo aggiungerei le carte sparite dopo le morti di Gelis e Boudet (anche qust’ultima definita da alcuni “sospetta”.
Oltretutto presumo che alcuni dossier siano stati secretati da Priorato di Sion, fin dai tempi degli avi di Plantard, i quali erano originari di Rennes le Chateau, alcuni di loro conobbero Saunière, anzi sono convinto che lo stesso Pier Plantard incontrò personalmene Marie Denarnaude, anche se non ho prove per documentarlo.
Sospetto che le pergamene e i “dossier secret” resi noti dall’ordine, non siano confomi agli originali, ma riproduzioni spurgate.
Il marchese Philippe de Cherisey affermò di averle “ricopiate” e non di averle “fabbricate”, come affermano cert’uni che definiscono quei papiri dei “falsi”.
Falsi non lo sono perché sono lì sotto gli occhi di tutti.. Che cosa s’intende per falsi?
Per il momento mi fermo qui, proseguirò la conversazione subito dopo Pasqua.
Se non sono indiscreto oso chiederti per quale motivo sei così interessata alle N invertite?
A presto, con grande stima, un ciao e un augurio di buone feste a te e agli altri naviganti , Pier Luigi.
Per coloro che sono in linea, (escluso Cris), risponderò a tutti, però vi pregherei di non coinvolgermi nelle discussioni, prima del mio prossimo intervento.


23 aprile 2011, 4:53 pm
Profilo

Iscritto il: 17 giugno 2004, 12:18 am
Messaggi: 3002
Località: Torino
Messaggio Re: Da Faenza a Rennes-le-Chateau
Una N invertita compariva sulla croce issata nei pressi della tomba di Saunière. Era una vecchissima croce, probabilmente riciclata da qualche sepoltura precedente, perché molto grossolanamente incisa. Forse è ancora nel cimitero, ma ora l'ingresso è vietato.
Molte altre N invertite compaiono sui menu di tanti ristoranti della zona (probabilmente perché la N minuscola scritta in corsivo somiglia alla N maiuscola invertita), ma quelle non attirano a sufficienza l'attenzione.

_________________
Mariano Tomatis Antoniono


26 aprile 2011, 1:39 pm
Profilo WWW

Iscritto il: 24 maggio 2005, 8:18 am
Messaggi: 698
Messaggio Re: Da Faenza a Rennes-le-Chateau
Pini Pier Luigi ha scritto:
Sospetto che le pergamene e i “dossier secret” resi noti dall’ordine, non siano confomi agli originali, ma riproduzioni spurgate.
Il marchese Philippe de Cherisey affermò di averle “ricopiate” e non di averle “fabbricate”, come affermano cert’uni che definiscono quei papiri dei “falsi”.
Falsi non lo sono perché sono lì sotto gli occhi di tutti.. Che cosa s’intende per falsi?


"Ora mostro a lor signori quel testo. Mi consentiranno di esibire una fotocopia. Non per diffidenza. Per non sottoporre ad usura l'originale"
"Ma quello di Ingolf non era l'originale," dissi. "Era la sua copia di un presunto originale."
"Signor Casaubon, quando gli originali non ci sono più, l'ultima copia è l'originale".
"Ma Ingolf potrebbe aver trascritto male".
"Lei non sa se è così. E io so che la trascrizione di Ingolf dice la verità, perchè non vedo come la verità potrebbe essere altrimenti. Quindi la copia di Ingolf è l'originale".


(Da Il Pendolo di Foucault di Umberto Eco)


26 aprile 2011, 9:02 pm
Profilo WWW

Iscritto il: 6 aprile 2009, 5:42 pm
Messaggi: 186
Messaggio Re: Da Faenza a Rennes-le-Chateau
Ciao Pier Luigi

Essere, come tu dici, “nautonier” in internet non mi dispiace. Si imparano molte cose e si fanno amicizie anche importanti. Avrei voluto essere “Nautonnier” del Priorato di Sion, ma nelle ultime elezioni per cause di forza maggiore non ho potuto candidarmi. :lol:

Il denigrare è una parola che non fa parte del mio essere, mai mi permetterei di fare lo sputasentenze e tantomeno supporre strane macchinazioni. Quello che hai scritto sono tue convinzioni personali che io non condivido e le definirei una polemica che non sta né in cielo né in terra! Mah!!! :cry:

Le pergamene. Ma nel 1989 Plantard non ha dichiarato "" relativamente alla questione delle "famose" pergamene, queste sono una fabbricazione di Philippe de Chérisey e non hanno alcun valore.."


Ciao Cristina :)

E’ vero! anni or sono chiesi a Pini Pier Luigi, che si stava recando a Rennes, di tastare il terreno tra i visitatori, per catturare alcune opinioni sulla faccenda delle tre riproduzioni che l’abate Saunière avrebbe ritirato al Louvre durante il suo “presunto” soggiorno a Parigi. Ma da parte di Pini al ritorno non c’è stata risposta. Ma questo non vuol dire niente perché mi ero già reso conto che era tutto un inganno, era, come dice qualcuno “voci create ad arte”. :) Oggi con piacere leggo anche da Pini che non c’è certezza del viaggio a Parigi del parroco anche se, a quei tempi della mia richiesta, l’amico Pini era assai convinto che il religioso si sia recato a Parigi per far “” decodificare le sue antiche pergamene”” (parole sue). Sono contento che Pini si è mondato da certe mistificazioni. Non è mai troppo tardi! :)

Purtroppo Pini è uno di quelli che ancora credono alle fantasticherie complottiste sul caso Rennes e sull’esistenza di strane macchinazioni da parte di qualcuno volte a insabbiare presunte verità sull’affaire Rennes (quali sono queste verità che poi, secondo lui, darebbe pure fastidio a non so chi, ancora devo capirlo :( ). Speriamo che anche su ciò Pini si ricreda! Preciso che non è una critica verso Pini, ognuno crede in ciò che vuole e farsi una propria visione personalizzata della vicenda.



Ciao a tutti


26 aprile 2011, 10:07 pm
Profilo

Iscritto il: 20 giugno 2008, 7:50 am
Messaggi: 443
Messaggio Re: Da Faenza a Rennes-le-Chateau
Diego Cuoghi ha scritto:
Pini Pier Luigi ha scritto:
Sospetto che le pergamene e i “dossier secret” resi noti dall’ordine, non siano confomi agli originali, ma riproduzioni spurgate.
Il marchese Philippe de Cherisey affermò di averle “ricopiate” e non di averle “fabbricate”, come affermano cert’uni che definiscono quei papiri dei “falsi”.
Falsi non lo sono perché sono lì sotto gli occhi di tutti.. Che cosa s’intende per falsi?


"Ora mostro a lor signori quel testo. Mi consentiranno di esibire una fotocopia. Non per diffidenza. Per non sottoporre ad usura l'originale"
"Ma quello di Ingolf non era l'originale," dissi. "Era la sua copia di un presunto originale."
"Signor Casaubon, quando gli originali non ci sono più, l'ultima copia è l'originale".
"Ma Ingolf potrebbe aver trascritto male".
"Lei non sa se è così. E io so che la trascrizione di Ingolf dice la verità, perchè non vedo come la verità potrebbe essere altrimenti. Quindi la copia di Ingolf è l'originale".


(Da Il Pendolo di Foucault di Umberto Eco)



Alla faccia delle " Sacre Scritture " ...

http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ ... hichpage=1


zio ot 8)


26 aprile 2011, 11:46 pm
Profilo

Iscritto il: 17 giugno 2004, 12:18 am
Messaggi: 3002
Località: Torino
Messaggio Re: Da Faenza a Rennes-le-Chateau
cristina ha scritto:
a parte la N invertita sulla croce nel cimitero e sui menu eheh, quali altre N invertite ti risulta che siano presenti all'nterno della chiesa della maddalena come assicura Luigi?

All'interno della chiesa, non me ne risulta nessuna.

_________________
Mariano Tomatis Antoniono


27 aprile 2011, 2:30 pm
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 157 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7, 8  Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © phpBB Group.
Designed by Vjacheslav Trushkin for Free Forums/DivisionCore.
Traduzione Italiana phpBB.it
[ Time : 0.163s | 12 Queries | GZIP : Off ]