RIVISTA

NUMERO 25 • ottobre 2008

Mariano Tomatis Antoniono

Editoriale

C'è un segreto su quella lapide?

Mariano Tomatis Antoniono, Lucia Zemiti, Sabina Marineo, Mattia Telloli

Il processo ecclesiastico di Bérenger Saunière

Analisi documentale del lungo scontro con il Vescovo di Carcassonne

Dal 1909 Bérenger Saunière si trova ad affrontare un lungo processo ecclesiastico intentato dal vescovo Beuvin de Beauséjour; è accusato di aver venduto messe senza passare attraverso la dioscesi, di aver raccolto in questo modo grosse somme di denaro senza celebrare tutte le messe vendute e di aver speso gran parte del denaro così raccolto per opere che non hanno nulla a che vedere con il culto religioso. Durante il processo emergono altre due colpe: quella di aver disobbedito al vescovo, che gli aveva ordinato di interrompere la vendita delle messe, e quella di aver intestato tutti i beni ad una persona laica - Marie Dénarnaud. Le giustificazioni del sacerdote non convincono il tribunale, che lo sospende a divinis. Il tentativo di ricorso a Roma si interrompe senza esito positivo per la morte di Saunière.

Bérenger Saunière

Memorandum

Testo destinato al vescovo di Carcassonne de Beauséjour (1910)

Bérenger Saunière

La mia difesa

Testo destinato al vescovo di Carcassonne de Beauséjour (1910)

Bérenger Saunière

Questionario

Testo destinato al vescovo di Carcassonne de Beauséjour (1910)

Josef Metzler

Risposta del Vaticano alla richiesta di fornire documenti relativi al processo ecclesiastico di Bérenger Saunière (29 gennaio 1985)

Domenico Migliaccio

In… certezza di un processo

L'écriture D.M.

Lucia Zemiti

Les Contes de Mammaoca XVII

Marie Christine Lignon

Enquêtes sur Rennes-le-Château 25

 

Questa rivista si ispira alle parole di Louis Pauwels e Jacques Bergier: "È per difetto di fantasia che letterati e artisti cercano il fantastico fuori della realtà, delle nuvole. Non ne ricavano che un sottoprodotto. Il fantastico, come le altre materie preziose, deve essere estratto dalle viscere della terra, dal reale. E la fantasia autentica è ben altra cosa che una fuga verso l'irreale".

© 2018 Mariano Tomatis Antoniono