GUIDA

AVANTI »

IL TESTO DI DIFESA (1910)

Il testo compilato da Saunière in sua difesa si apre con l'elenco dei lavori effettuati in venticinque anni: la ristrutturazione della chiesa, la costruzione del giardino, il restauro del cimitero e del presbiterio, la costruzione della villa e della Tour.

Il sacerdote conferma l'intenzione di donare al vescovo tutti i possedimenti per farne una casa di riposo:

Avevo l'intenzione di donare il tutto a Monsignore come ebbi l'onore di dirgli, già qualche anno fa, a viva voce a Carcassonne e come gli ho confermato ancora di recente per iscritto.

La spesa complessiva per i lavori citati viene indicata con poca precisione:

Tutti questi lavori, acquisti e decorazioni sono costati all'incirca una somma tra i 100 e i 150 mila franchi non interamente pagati e che non comprendono l'importo dei lavori svolti personalmente, gli scavi, le operazioni, il trasporto di materiale, ecc. ecc. Oggi che è tutto completato, a causa di qualche lettera anonima, a causa di resoconti più o meno fondati, opera di qualche laico ma soprattutto di confratelli invidiosi e gelosi - perché il nemico del prete è il prete, Monsignore vuole assolutamente conoscere la provenienza, l'origine di tutto questo denaro utilizzato per le costruzioni. Intende a tutti i costi conoscere i nomi delle persone che me li hanno donati, le somme che mi hanno affidato e l'intenzione che queste persone avevano nell'affidarmi queste somme.

La richiesta del Vescovo è quella di poter analizzare i quaderni in cui Saunière ha registrato tutte le donazioni ricevute. Il sacerdote nega esplicitamente di possederlo:

Questo libro che reclama non esiste, non mi resta che qualche ricevuta insignificante, e anche supponendo che un libro del genere esistesse, non mi sentirei minimamente obbligato in coscienza a consegnarglielo.

La ragione è quella già espressa nel memoriale: molte donazioni sono state anonime e chi le ha effettuate non vuole che il suo nome venga divulgato.

In realtà molti quaderni delle messe di Saunière sono giunti fino a noi, dimostrando che li possedeva ma voleva tenerli nascosti al vescovo (1).

Anche in questo testo Saunière elenca i sacerdoti cui ha affidato le messe vendute in eccesso:

Il mio povero fratello deceduto da 5 anni, don Cassignac vecchio parroco di Bézu, don Gabelle, vecchio curato d'Arques, Calvel ora in pensione a Limoux, Raynaud vecchio parroco di Fa, don Tisseyre, vecchio parroco di Serres, un prete di Tarn e due sacerdoti espulsi di cui ho dimenticato il nome, e il padre Ferrafiat lazarista di N.D. de Marceille.

Stranamente l'elenco è diverso da quello fornito nel memoriale: don Cassignac, là "vecchio parroco di Bécède", diventa "vecchio parroco di Bézu", compaiono don Calvel e un prete di Tarn (di cui non ricorda il nome); i tre religiosi esiliati diventano due, e in questa occasione Saunière non ne fornisce il nome, che invece dice di aver dimenticato.

Il Vescovo doveva essersi accorto del fatto che tutti i sacerdoti citati fossero defunti; Saunière scrive:

All'autorità ecclesiastica non basta che io fornisca i nomi dei preti deceduti ai quali ho affidato le mie messe. Vorrebbe avere i nomi di preti vivi e non morti. Per verificare quanto dico, cui mostrano di non credere, mi chiede le ricevute delle donazioni di queste messe.

Il sacerdote afferma, in chiusura, di non aver mai fatto commercio illecito di messe né di aver mai alzato i prezzi delle stesse per tenere per sé la differenza ("come altri preti hanno fatto"):

La sola cosa che mi si può rimproverare è il fatto di aver tenuto per me le messe pagate 2 franchi o cifre più elevate ed aver affidato agli altri quelle pagate di meno. (2)

1.Attualmente sono in mano ai coniugi Antoine Captier e Claire Corbu, eredi di Noel Corbu.

2.L'intero testo di difesa qui citato è riprodotto in Claire Corbu, Antoine Captier, L'héritage de l'Abbé Saunière, Nice: Bélisane, 1995, pp.201-206

 

INDICE DELLA GUIDA

1. Dal Neolitico all'Età del Ferro

2. Iberici, Volci Tectosagi o Rèdoni?

3. I Celti e il cromleck di Rennes-les-Bains

4. La conquista romana

5. L'enigma della tomba del Grand Romain

6. Il tempio romano di Alet-les-Bains

7. La testa del Salvatore

8. La nascita della Settimania

9. Le poche vestigia del villaggio visigoto

10. Ipotesi sulla Rhedæ visigota

11. La dinastia Merovingia

12. Vita di Dagoberto II

13. Ci fu un Sigeberto IV?

14. Dagli Arabi ai Franchi: nascita della contea del Razès

15. Fondazione della cappella di Santa Maria

16. Consacrazione della cappella di Santa Maria

17. L'attacco aragonese e la crociata contro gli Albigesi

18. La ricostruzione del castello e di una seconda chiesa

19. L'ampliamento della chiesa di Santa Maria e la nuova dedica

20. La peste e l'attacco aragonese

21. L'unione con i d'Hautpoul e le guerre di religione

22. La cripta dei Signori d'Hautpoul

23. Il testamento "da leggere"

24. La morte di Marie de Négre e la fuga di Antoine Bigou

25. I restauri più urgenti e le due ispezioni

26. La nascita di Saunière e la visita di De la Bouillerie

27. Il "Secondo Impero" e la visita di Monsignor Leuillieux

28. La nuova sacrestia (1881-1883)

29. L'ispezione del Vicario Generale

30. L'arrivo di Saunière a Rennes-le-Château (1885)

31. Le elezioni legislative e l'esilio a Narbonne (1885-1886)

32. Il dono della contessa di Chambord (1886)

33. La ripavimentazione (1887)

34. La sostituzione delle vetrate (1887)

35. Il nuovo altare e il bassorilievo della Maddalena (1887)

36. Il primo ritrovamento (1887)

37. La Dalle des Chevaliers e il secondo altare (1887)

38. Il gruzzolo sotto l'altare della Vergine (1887)

39. Gli ultimi lavori prima della visita vescovile (1887)

40. La visita di monsignor Billard (1889)

41. La vecchia zia e la famiglia Dénarnaud (1889)

42. Il servizio ad Antugnac (1890)

43. Lo stratagemma degli scavi (1891)

44. La Madonna di Lourdes (1891)

45. Il pellegrinaggio a Puivert (1891)

46. La scoperta del sepolcro (1891)

47. Il secret di Saunière e il secret di Cros

48. La morte di Boulanger e i primi lavori nel cimitero (1891)

49. Il nuovo pulpito (1891)

50. Il bassorilievo all'ingresso della chiesa (1891)

51. La grotta di Lourdes (1891-1892)

52. Gli screzi con Alexandrine Marre Dénarnaud (1892)

53. I viaggi e le lettere prefirmate (1892)

54. La vendita delle messe (1892)

55. Il confessionale e la leggenda di Ignace Paris (1893)

56. L'inizio del traffico di messe (1893-1894)

57. I lavori nel giardino (1894)

58. I lavori nel cimitero (1895)

59. L'incendio nel giorno della Festa Nazionale (1895)

60. La contabilità del gennaio 1896

61. I lavori nel presbiterio (1896)

62. Il contratto con Giscard di Toulouse (1896)

63. I lavori nella chiesa e sulla piazzetta (1897)

64. Le decorazioni della chiesa (1897)

65. Il bassorilievo "Venez tous à moi" (1897)

66. Il demone e l'acquasantiera (1897)

67. La Via Crucis (1897)

68. Il fonte battesimale (1897)

69. Le statue e il GRAAL (1897)

70. La visita del vescovo Billard (1897)

71. Il calvario (1897)

72. La stanzetta segreta (1897)

73. Gli ultimi acquisti (1897-1898)

74. Un resoconto delle spese (1885-1898)

75. I conflitti con la famiglia (1897)

76. I viaggi a Lione e i presunti interessi per la fotografia (1897)

77. Il Personnat rifiutato (1899)

78. La concessione perpetua nel cimitero (1900)

79. Il grande progetto di Saunière

80. I lavori di costruzione (1899-1906)

81. La Tour Magdala

82. Villa Bethania

83. Il gruppo di lavoro

84. Un resoconto delle spese

85. I richiami di monsignor Billard (1901)

86. L'andamento economico

87. I richiami di monsignor Beuvain de Beauséjour (1903-1904)

88. La morte di Alfred Saunière (1905)

89. La legge di separazione tra Stato e Chiesa (1905)

90. La prima visita della S.E.S.A. (1905)

91. La lettera di Mathilde (1906)

92. Il primo testamento (1906)

93. Altri lavori di decorazione (1906-1908)

94. La seconda visita della S.E.S.A. (1908)

95. Il trasferimento a Coustouge e le dimissioni (1909)

96. La prima convocazione dal Vescovo (1909)

97. La nomina di don Marty e la violazione del divieto (1909)

98. Le due citazioni in tribunale (1910)

99. La condanna in contumacia e l'annullamento (1910)

100. Il questionario (1910)

101. Il memoriale (1910)

102. Il testo di difesa (1910)

103. La condanna (1910)

104. I tentativi di ricorso (1910-1911)

105. Il resoconto contabile (1911)

106. L'analisi della Commissione Saglio (1911)

107. La richiesta di chiarimenti (1911)

108. La relazione della Commissione Saglio (1911)

109. La sentenza definitiva (1911)

110. L'ultimo testamento (1912)

111. Richieste di prestito e spese varie (1913)

112. Lo strano chiosco (1914)

113. La Prima Guerra Mondiale (1915)

114. La morte di Saunière (1917)

Questa guida rappresenta la più vasta ricostruzione storico-documentaria ad oggi realizzata sull'enigma di Bérenger Saunière.

E' oggi considerata il punto di riferimento più serio e approfondito sulla storia di Rennes-le-Château.

© 2018 Mariano Tomatis Antoniono