GUIDA

LA MORTE DI SAUNIÈRE (1917)

Le condizioni di salute di Saunière peggiorano con il passare dei mesi. Una mattina di gennaio (1) del 1917 il sacerdote viene colpito da un attacco cardiaco mentre si trova sulla terrazza. Non si riprenderà più.

Saunière muore alle 5 del mattino del 22 gennaio 1917, non prima di aver ricevuto l'estrema unzione e l'annullamento della sospensione in articulo mortis dal parroco di Espéraza don Rivière, che da qualche anno è stato incaricato di seguire anche la parrocchia di Rennes-le-Château. Senza l'annullamento della sospensione, il vecchio parroco non avrebbe potuto ricevere i funerali religiosi.

Nell'alba glaciale di quel giorno di gennaio, Marie Denarnaud passa di casa in casa ad annunciare, in dialetto locale, la morte di Saunière: "Moun Diou! Moun Diou! Moussiou le ritou és mort... Aro tout és pla acabat..." (2)

Al momento della morte, Saunière si trova nella sua camera all'interno del presbiterio. I Denarnaud lo caricano su una poltrona e riescono a farlo scendere giù dalle scale verso il piano terra. Attraversato il cortile di fronte al presbiterio, il sacerdote viene portato all'interno di Villa Bethania, dove - al primo piano - è allestita la camera per gli ospiti: l'intenzione è quello di collocarlo in quel luogo per ricevere l'ultimo saluto dei compaesani. Ma se calarlo dalla sua stanza al pian terreno è stato facile, farlo salire al primo piano di Villa Bethania si rivela troppo complicato. Marie è costretta a chiedere aiuto a qualcuno, ma molti sono già all'esterno della villa, in attesa di poter vedere per l'ultima volta il loro vecchio parroco. Per nasconderne i vestiti da notte, la perpetua si arrangia come può: recupera una tovaglia rossa con i pon pon e con quella stoffa ne copre il corpo. Verso la fine della mattinata il cadavere viene portato al primo piano, non prima - però - che alcuni abitanti del paese abbiano staccato un pon pon a testa in ricordo dell'avvenimento. (3)

Secondo una tradizione locale, per due notti il corpo viene vegliato a turno dai compaesani.

Alle ore 10 del 24 gennaio 1917 don Rivière celebra i funerali insieme a don Antoine Beaux, parroco di Campagne-sur-Aude, don Bertrand di Montazels e don Grassaud di Saint-Paul de Fenouillé.

Chi assiste alle ultime esequie rimane colpito da un fatto bizzarro: la bara, di 190 x 65 cm, è troppo grande per passare dalla porta principale del presbiterio, e sono costretti a farla uscire da una finestra. Saunière verrà sepolto nel cimitero accanto alla chiesa, nell'area da lui ottenuta in concessione perpetua nel 1900.

1.Sebbene molti autori abbiano citato la data del 17 gennaio, la stessa non è suffragata da alcuna prova documentale, e sembra piuttosto rivelare una volontà di inserire l'avvenimento in una cornice mitica: il 17 gennaio è anche la data della morte di Marie De Nègre. Pierre Jarnac, Histoire du Trésor de Rennes-le-Château, Nice: Bélisane, 1985, p.228 opta per il 14 gennaio, ma anche in quella sede non sono fornite prove.

2."Mio Dio, mio dio! Il signor curato è morto... Ora è tutto finito..." cit. in Claire Corbu, Antoine Captier, L'héritage de l'Abbé Saunière, Nice: Bélisane, 1995, p.254

3.Le vicende sono così riferite in Claire Corbu, Antoine Captier, L'héritage de l'Abbé Saunière, Nice: Bélisane, 1995, p.255 ed hanno una certa credibilità dal momento che i due autori hanno conosciuto personalmente la Denarnaud.

 

INDICE DELLA GUIDA

1. Dal Neolitico all'Età del Ferro

2. Iberici, Volci Tectosagi o Rèdoni?

3. I Celti e il cromleck di Rennes-les-Bains

4. La conquista romana

5. L'enigma della tomba del Grand Romain

6. Il tempio romano di Alet-les-Bains

7. La testa del Salvatore

8. La nascita della Settimania

9. Le poche vestigia del villaggio visigoto

10. Ipotesi sulla Rhedæ visigota

11. La dinastia Merovingia

12. Vita di Dagoberto II

13. Ci fu un Sigeberto IV?

14. Dagli Arabi ai Franchi: nascita della contea del Razès

15. Fondazione della cappella di Santa Maria

16. Consacrazione della cappella di Santa Maria

17. L'attacco aragonese e la crociata contro gli Albigesi

18. La ricostruzione del castello e di una seconda chiesa

19. L'ampliamento della chiesa di Santa Maria e la nuova dedica

20. La peste e l'attacco aragonese

21. L'unione con i d'Hautpoul e le guerre di religione

22. La cripta dei Signori d'Hautpoul

23. Il testamento "da leggere"

24. La morte di Marie de Négre e la fuga di Antoine Bigou

25. I restauri più urgenti e le due ispezioni

26. La nascita di Saunière e la visita di De la Bouillerie

27. Il "Secondo Impero" e la visita di Monsignor Leuillieux

28. La nuova sacrestia (1881-1883)

29. L'ispezione del Vicario Generale

30. L'arrivo di Saunière a Rennes-le-Château (1885)

31. Le elezioni legislative e l'esilio a Narbonne (1885-1886)

32. Il dono della contessa di Chambord (1886)

33. La ripavimentazione (1887)

34. La sostituzione delle vetrate (1887)

35. Il nuovo altare e il bassorilievo della Maddalena (1887)

36. Il primo ritrovamento (1887)

37. La Dalle des Chevaliers e il secondo altare (1887)

38. Il gruzzolo sotto l'altare della Vergine (1887)

39. Gli ultimi lavori prima della visita vescovile (1887)

40. La visita di monsignor Billard (1889)

41. La vecchia zia e la famiglia Dénarnaud (1889)

42. Il servizio ad Antugnac (1890)

43. Lo stratagemma degli scavi (1891)

44. La Madonna di Lourdes (1891)

45. Il pellegrinaggio a Puivert (1891)

46. La scoperta del sepolcro (1891)

47. Il secret di Saunière e il secret di Cros

48. La morte di Boulanger e i primi lavori nel cimitero (1891)

49. Il nuovo pulpito (1891)

50. Il bassorilievo all'ingresso della chiesa (1891)

51. La grotta di Lourdes (1891-1892)

52. Gli screzi con Alexandrine Marre Dénarnaud (1892)

53. I viaggi e le lettere prefirmate (1892)

54. La vendita delle messe (1892)

55. Il confessionale e la leggenda di Ignace Paris (1893)

56. L'inizio del traffico di messe (1893-1894)

57. I lavori nel giardino (1894)

58. I lavori nel cimitero (1895)

59. L'incendio nel giorno della Festa Nazionale (1895)

60. La contabilità del gennaio 1896

61. I lavori nel presbiterio (1896)

62. Il contratto con Giscard di Toulouse (1896)

63. I lavori nella chiesa e sulla piazzetta (1897)

64. Le decorazioni della chiesa (1897)

65. Il bassorilievo "Venez tous à moi" (1897)

66. Il demone e l'acquasantiera (1897)

67. La Via Crucis (1897)

68. Il fonte battesimale (1897)

69. Le statue e il GRAAL (1897)

70. La visita del vescovo Billard (1897)

71. Il calvario (1897)

72. La stanzetta segreta (1897)

73. Gli ultimi acquisti (1897-1898)

74. Un resoconto delle spese (1885-1898)

75. I conflitti con la famiglia (1897)

76. I viaggi a Lione e i presunti interessi per la fotografia (1897)

77. Il Personnat rifiutato (1899)

78. La concessione perpetua nel cimitero (1900)

79. Il grande progetto di Saunière

80. I lavori di costruzione (1899-1906)

81. La Tour Magdala

82. Villa Bethania

83. Il gruppo di lavoro

84. Un resoconto delle spese

85. I richiami di monsignor Billard (1901)

86. L'andamento economico

87. I richiami di monsignor Beuvain de Beauséjour (1903-1904)

88. La morte di Alfred Saunière (1905)

89. La legge di separazione tra Stato e Chiesa (1905)

90. La prima visita della S.E.S.A. (1905)

91. La lettera di Mathilde (1906)

92. Il primo testamento (1906)

93. Altri lavori di decorazione (1906-1908)

94. La seconda visita della S.E.S.A. (1908)

95. Il trasferimento a Coustouge e le dimissioni (1909)

96. La prima convocazione dal Vescovo (1909)

97. La nomina di don Marty e la violazione del divieto (1909)

98. Le due citazioni in tribunale (1910)

99. La condanna in contumacia e l'annullamento (1910)

100. Il questionario (1910)

101. Il memoriale (1910)

102. Il testo di difesa (1910)

103. La condanna (1910)

104. I tentativi di ricorso (1910-1911)

105. Il resoconto contabile (1911)

106. L'analisi della Commissione Saglio (1911)

107. La richiesta di chiarimenti (1911)

108. La relazione della Commissione Saglio (1911)

109. La sentenza definitiva (1911)

110. L'ultimo testamento (1912)

111. Richieste di prestito e spese varie (1913)

112. Lo strano chiosco (1914)

113. La Prima Guerra Mondiale (1915)

114. La morte di Saunière (1917)

Questa guida rappresenta la più vasta ricostruzione storico-documentaria ad oggi realizzata sull'enigma di Bérenger Saunière.

E' oggi considerata il punto di riferimento più serio e approfondito sulla storia di Rennes-le-Château.

© 2018 Mariano Tomatis Antoniono